Bosnia sprecona ed eliminata: 1-0 per la Nigeria

by · June 22, 2014

 

Non ci sarà nulla di poi così clamoroso, ma la Nigeria festeggia una pesantissima vittoria che spiana la strada verso la qualificazione ai danni di una Bosnia tanto sfortunata quanto sin troppo sprecona. Parleremmo con tutta probabilità di tutt’altra gara infatti se al 21° il centravanti Edin Dzeko non si fosse visto annullare un gol regolare, dopo un perfetto taglio in area e aver trafitto Enyeama, per un inesistente fuorigioco. Ma se l’ipotesi di vantaggio lascia il tempo che trova, certo non può passare inosservata la grande quantità di occasioni fallite sotto porta dagli slavi, soprattutto con lo stesso bomber.

Schierata secondo un 4-2-3-1 che vede un’ottima cerniera mediana in Mikel e Onazi, centrocampista laziale, e un’ottima capacità di corsa nell’unica punta Emenike e nell’ala destra Odemwingie, la Nigeria appare altra squadra rispetto alla compagine senza nerbo vista all’esordio contro l’Iran. Forse le strigliate del CT Keshi hanno sortito gli effetti sperati, tuttavia il primo tempo fa ravvisare almeno tre gravi imprecisioni da parte di Dzeko (foto sotto): al 24°  si presenta solo davanti ad Enyema, che ancora devia in angolo; al 32° ci prova di testa su cross di Medunjanin, ma conclude a lato; al 45° insidia qualche satellite in orbita in seguito ad un assist rasoterra al bacio dal fondo del metronomo della Roma Pjanic, schierato a partire dalla trequarti destra questa sera (mentre il tornante laziale Lulic parte come terzino sinistro). Nel mezzo, per l’esattezza al 29°, il gol-partita della Nigeria: Spahic si lascia travolgere sulla destra dalla strapotenza atletica di Emenike, il quale serve dal fondo a Odemwingie un pallone che chiede solo di essere spedito alle spalle dell’impotente Begovic. Nell’occasione, la Bosnia protesta per un presunto fallo di Emenike, ma l’impressione è che, sebbene ci sia un contatto fisico tra i due, Emenike superi nettamente in velocità il difensore bosniaco, troppo leggero.

Dzeko

Al rientro dagli spogliatoi la Nigeria mantiene una buona tenuta difensiva, ma la Bosnia fa di tutto per non capitalizzare le occasioni venutesi a determinare. Faticando dannatamente a orchestrare manovre offensive, gli slavi espongono il fianco alle ripartenze delle “aquile verdi” africane: al 66° Ancora Emenike, mattatore della serata, va via sulla destra e prova il tiro, ma Begovic in tuffo salva in corner. Al 70° Babatunde si improvvisa in “formato Denilson”, saltando due uomini e concludendo con una gran botta parata da Begovic, il quale si supera in angolo anche sull’incornata di Emenike qualche minuto dopo. Al 75° torna a mangiarsi le mani la Bosnia, con Ibisevic che alza troppo su angolo la traiettoria di tesa. Se all’81° un gran tiro al volo di Onazi costringe Begovic a superarsi per deviare il tiro, nel recupero è ancora Dzeko a fallire due occasioni: al 91°, di testa  su cross di Pjanic, trova Enyeama pronto a dire di no, ma soprattutto un minuto dopo si vede negare il pareggio della speranza da un’altra miracolosa parata del portiere nigeriano, che devia sul palo una conclusione ravvicinata a botta sicura della punta bosniaca. Per la Bosnia il triplice fischio significa eliminazione e amarezza; per la Nigeria una vittoria fondamentale, pur non in grado di garantire ancora la qualificazione nel Girone F, dato il prossimo impegno contro l’Argentina e, al contempo, lo scontro dell’Iran contro la già eliminata Bosnia.

@ Mario Agostino

Nigeria (4-2-3-1): Enyeama 7; Omeruo 6,5, Ambrose 6,5, Yobo 6, Oshaniwa 6; Onazi 7, Mikel 6; Odemwingie 7, Musa 7 (65′ Ameobi 6), Babatunde 6 (75′ Uzoenyi 6); Emenike 7,5. A disp.: Ejide, Agbim, Egwekwe, Echiéjilé, Oboabona, Odunlami, Azeez, Gabriel, Moses, Uchebo. All.: Stephen Keshi 7.

Bosnia ed Erzegovina (4-2-3-1): Begović 6,5; Mujdža 5,5, Šunjić 5,5, Spahić 5, Medunjanin 5,5 (64′ Sušić 6); Pjanić 6, Bešić 6; Hajrović 5 (57′ Ibišević 6), Misimović 5,5, Lulić 5,5 (58′ Salihović 5,5); Džeko 6. A disp.: Avdukić, Fejzić, Bičakčić, Kolašinac, Vranješ, Hadžić, Ibričić, Vršajević, Višća. All.: Safet Sušić 5.

Arbitro: Peter O’Leary (NZEL).

Marcatori: 29′ Odemwingie (N).

 

 

Comments

comments

Filed Under: News

Tags: , , , , , ,