Brasile,buona la prima: 3-0 al Giappone

by · June 15, 2013

Nel match inaugurale della Confederations Cup, il Brasile vince agevolmente per 3-0 contro il Giappone di Alberto Zaccheroni. Rispettato dunque il pronostico della gara, disputata nella splendida cornice dell’Estadio Nàcional di Brasilia, luogo dedicato all’ex fuoriclasse verdeoro Garrincha. La partenza è fantastica. Dopo appena tre minuti di gioco, il fuoriclasse brasiliano Neymar realizza un goal da cineteca:  da fuori area Fred serve l’assist con un preciso tocco di petto e il neo acquisto del Barcelona
sforna una splendida conclusione di controbalzo che si insacca all’incrocio dei pali.Inutile il volo dell’estremo difensore giapponese.

La reazione degli uomini di Zaccheroni non si fa attendere. Dopo appena due minuti,Honda, su calcio di punizione, mette in difficoltà Julio Cesar. L’ ex portiere nerazzurro è bravo a respingere la conclusione. La partita prosegue su ritmi elevati, ma solo per i primi venti minuti. Il Brasile comanda il gioco, velocissimo. Il Giappone si affida a qualche ripartenza coraggiosa, soprattutto grazie a Kagawa.  Al  diciottesimo minuto ci riprova da fuori Honda. Julio Cesar para, seppur goffamente.Al ventunesimo  è il Brasile ad avere una grande occasione grazie ad un pregevole scambio ravvicinato tra Dani Alves e Hulk. Inizia a questo punto la parabola discendente della prima frazione di gioco. La noia viene interrotta a cinque minuti dalla fine, con un lampo di Hulk. Dribbling secco a rientrare e gran bordata di sinistro, fuori di un nulla. Due minuti dopo Neymar serve con precisione Fred che incrocia col destro ma Kawashima riesce a salvare il parziale. Finisce così il primo tempo.

Brasile Giappone

La seconda frazione di gioco inizia subito con un goal, come nella prima parte di gara. A siglare il raddoppio per i giocatori di Felipe Scolari è Paulinho, bravissimo a stoppare il pallone messo in area da un cross tagliato dalla destra e concludere a rete. Kawashima stavolta non è di certo impeccabile. Con il 2-0 i ritmi della partita scendono vertiginosamente. La nazionale brasiliana fa la partita, Neymar concede qualche numero per i fotografi, tra colpi di tacco, dribbling secchi e tunnel di tacco. La sua partita termina al 73° minuto, poco dopo aver subito una botta che lo costringe ad uscire in barella. Entra al suo posto il talentuoso Lucas, mentre un minuto dopo è Hulk ad abbandonare il terreno di gioco, lasciando spazio ad Hernanes, fuoriclasse ben conosciuto in Italia. Il Giappone ha solo due occasioni nella seconda frazione di gioco:  Al 71° con il tiro di Kagawa che viene però bloccato da Julio Cesar e al penultimo minuto di gioco con la la conclusione di Honda. Il tiro è però debole e centrale. Nel recupero il Brasile ha il tempo di realizzare il tris. Splendida accelerazione di Lucas che serve in profondità Jo‘, freddo nel mettere alle spalle di Kawashima.

La nazionale di Scolari guadagna i primi tre punti, a secco gli uomini di Zaccheroni. Domani sera sarà il turno dell”Italia che sfiderà il Messico. Intanto, per dovere di cronaca, gli azzurrini dell’under 21 hanno battuto l’Olanda per 1-0 (goal di Borini), conquistando la finale degli europei. Si giocheranno il titolo martedì sera, contro la Spagna.

Brasile-Giappone:

Marcatori- Neymar (3°), Paulinho ( 48°), Jo’ (92°)

Stadio: Estadio Nàcional Manè Garrincha (Brasilia)

Gabriele Pulvirenti

Comments

comments

Filed Under: Confederation Cup, News

Tags: ,

Discussion1 Comment

  1. Brasile spettacolare e concreto al tempo stesso, ma per giudicare i verdeoro aspetto banchi di prova ben più difficoltosi. Sono curioso di vederli contro il Messico!

Commenta