Continua la cavalcata tedesca: Francia battuta 1-0

by · July 4, 2014

Il primo match dei quarti di finale tra Francia e Germania si conclude 1-0 per la nazionale tedesca, grazie alla rete di Mats Hummels. Il difensore del Borussia Dortmund decide con un sontuoso stacco di testa il primo match tra Germania unita e Francia mai disputato, portando la propria nazionale in semifinale a questi campionati del mondo. Vittoria meritata quella dei tedeschi, contro una Francia piena di qualità e mai arrendevole.

Nei primi 45 minuti di gioco, il match è piuttosto equilibrato, anche se la Germania controlla meglio il campo.  Al 7° Benzema ci prova al volo da appena fuori l’area di rigore, ma la sua conclusione si spegne sul fondo. Al 13° le aquile tedesche trovano la rete del vantaggio, da palla inattiva: Kross batte il calcio di punizione, Hummels (foto sotto) stacca di testa all’indietro trafiggendo l’incolpevole Lloris. Gli uomini di Deschamps accusano il colpo e nei successivi minuti la Germania è padrona assoluta del campo. Al 24°, dopo una spettacolare triangolazione Khedira-Mueller, i tedeschi protestano per un fallo in area su Klose, trattenuto per la maglia. L’episodio è dubbio, ma la scelta arbitrale di lasciar proseguire sembra corretta. Dopo la mezz’ora di gioco, i galletti si svegliano dal torpore con Valbuena che tira ad incrociare da dentro l’area, ma Neuer è bravissimo a ribattere con  un gran tuffo. Sulla respinta Benzema non riesce a ribadire in rete, anche a causa dell’opposizione di Hummels. Alla fine del tempo regolamentare, Pogba pesca Benzema con un gran lancio di 35 metri. L’attaccante del Real Madrid aggancia alla perfezione, rientra sul destro e calcia verso la porta. La conclusione, però,  è troppo centrale e non può impensierire Neuer, con tutta probabilità l’attuale portiere più forte al mondo.

 hummels

La seconda frazione di gioco inizia inaspettatamente su ritmi meno alti della precedente. La Germania controlla il match, la Francia sembra studiare l’avversario, in attesa di trovare il guizzo vincente. Al 59° pregevole scambio Valbuena-Matuidi, col centrocampista del PSG lanciato sulla fascia sinistra. Sul cross insidioso è Schweinsteiger a compiere un eccellente intervento difensivo, anticipando Benzema. I Bleus continuano ad attaccare ma i tiri da fuori di Griezmann prima, e Valbuena poi, terminano sul fondo. Quando mancano poco più che 15 minuti di gioco Deschamps inserisce Remy e poco dopo Giroud, per cercare di aumentare l’impatto offensivo della nazionale francese. I Bleus inevitabilmente si scoprono, lasciando molti spazi agli avversari. Schurrle (subentrato a Klose), ha due occasioni ghiottissime nello spazio di sei minuti, ma le manca clamorosamente entrambe. All’81°, solo in area, spara addosso a Lloris, mentre all’87° ancora da pochi metri centra il difensore avversario. Nell’ultimo minuto di recupero, la Francia ha l’opportunità di pareggiare con Benzema, che da pochi metri calcia potente sotto la traversa, trovando però, ancora una volta, l’opposizione di uno straordinario Neuer (foto sotto).

neuer

La Germania allenata da Joachim Loew vola quindi in semifinale, dove incontrerà la vincente di  Brasile-Colombia (stasera alle 22:00). Per le aquile tedesche, si tratta della quarta semifinale consecutiva ai campionati del mondo. Fino ad ora, in questi mondiali brasiliani, la Germania ha dimostrato una solidità eccezionale in difesa (eccezion fatta per il match contro il Ghana) e una compattezza complessiva indiscutibile. Avendo battuto oggi, senza grossi problemi, la talentuosa Francia i tedeschi si candidano seriamente come principali favoriti per la vittoria finale. Riportare la coppa in casa tedesca è il sogno degli uomini di Loew. Le aquile mirano a volare “über alles”, dopo 24 anni di traguardi sfumati al rush finale.

Gabriele Pulvirenti

Ecco il tabellino finale:

Francia (4-3-3): Lloris; Debuchy, Varane, Sakho (72′ Koscielny), Evra; Cabaye (74′ Rémy), Matuidi, Pogba; Valbuena (85′ Giroud), Benzema, Griezmann. Allenatore: Didier Deschamps.

Germania (4-2-3-1): Neuer; Lahm, Boateng, Hummels, Howedes; Schweinsteiger, Khedira; Muller, Kroos (90′ Kramer), Ozil (83′ Gotze); Klose (69′ Schurrle). Allenatore: Joachim Low.

Arbitro: Nestor Pitana (Argentina)

Marcatori: 13′ Hummels.

 

Comments

comments