Dieci minuti di Francia show, Nigeria KO: 2-0

by · June 30, 2014

Allo stadio nazionale di Brasilia, la Francia ha superato per due reti a zero la Nigeria, centrando l’accesso ai quarti di finale. I Galletti non hanno brillato durante l’intero match, salendo in cattedra soltanto negli ultimi venticinque minuti di gioco. La Nigeria ha giocato un’ottima partita, ma si è dovuta arrendere, nella parte finale del match, ad una Francia sempre più determinata a chiudere la pratica nei novanta minuti regolamentari. A sbloccare il risultato a dieci minuti dalla fine è stato il gioiello della Juventus, Paul Pogba, abile a sfruttare una goffa uscita su calcio d’angolo del portiere nigeriano Eneyama. Nel recupero invece Griezmann va incontro al cross basso proveniente dalla fascia destra e anticipa Yobo, la cui sfortunata deviazione fissa il risultato finale sul 2-0 in favore della Francia.

Eppure, nella prima parte del match le super aquile nigeriane giocano meglio dei galletti  francesi. Sono gli uomini di Stephen Keshi a sembrare più esplosivi dal punto di vista atletico. Le super aquile nigeriane non regalano proprio nulla alla nazionale di Deschamps e sono loro a rendersi più pericolosi nella prima parte di gioco. Al 16° ci prova Emenike da calcio di punizione, ma il suo tiro non inquadra la porta. Tre minuti più tardi ancora l’attaccante del Fenerbace sigla la rete dell’1-o, ma il direttore di gara annulla (giustamente) per fuorigioco. I Bleus si rendono pericolosi in due occasioni grazie ai suoi pilastri del centrocampo. Prima Pogba si beve un po’ di avversari, serve Valbuena sulla destra e poi raccoglie il suo cross a mezza altezza con una girata al volo, respinta dall’attento Eneyama. Poi, al 38°, bello slalom a centrocampo di Matuidi, che serve ancora Valbuena, (molto partecipe alla manovra di gioco) che scarica a sua volta per Debuchy, la cui conclusione si spegne però abbondantemente fuori.

pppoooogba

Nel secondo tempo, la Nigeria inizia fortissimo, costringendo la nazionale francese ad arretrare e a difendersi con i denti. Alle super aquile nigeriane manca sempre però l’ultimo passaggio, non impensierendo quindi il portiere dei Bleus. Al 64° ci pensa allora Odemwingie ad impegnare Lloris con una gran botta dalla distanza. Si tratta dell’ultimo atto della supremazia africana in campo. Al 69° infatti Benzema sfiora il gol  con una conclusione che supera Eneyama ma che viene infine salvata sulla linea da Moses. Poco dopo, nello spazio di tre minuti, la Francia centra la traversa con la gran botta di Matuidi, poi ha una grande occasione sul colpo di testa di Benzema, (respinto da Eneyama) e infine va a segno con Pogba (foto sopra) che insacca di testa, sfruttando la goffa uscita dell’estremo difensore nigeriano. Nel recupero, come detto sopra, i galletti festeggiano la qualificazione ai quarti di finale con qualche minuto di anticipo, grazie alla sfortunata autorete di Yobo, disturbato nell’intervento difensivo dall’astuto Griezmann. Senza troppa fatica, gli uomini di Deschamps accedono quindi ai quarti di finale. A sfidarli sarà la nazionale vincente tra Germania e Algeria, in programma stasera alle ore 22:00

Gabriele Pulvirenti

Tabellino di gara:

Francia (4-3-3): Lloris; Debuchy, Varane, Koscielny, Evra; Pogba, Cabaye, Matuidi; Valbuena (93′ Sissoko), Giroud (63′ Griezmann), Benzema.

Nigeria (4-2-3-1): Enyeama; Ambrose, Yobo, Omeruo, Oshiwa; Obi Mikel, Onazi (59′ Gabriel); Moses (89′ Uche), Odenwingie, Musa; Emenike.

Arbitro: Mark Geiger (USA)

Ammoniti: 56′ Matuidi (F)

Marcatori: 79′ Pogba, 92′ Aut. Yobo

 

Comments

comments