Italia, tutto in 90′: sfida senza appello con l’Uruguay

by · June 24, 2014

Il momento della verità, finalmente, è arrivato. Dopo la disastrosa e inattesa sconfitta contro la Costa Rica, che ha cancellato il grande esordio con l’Inghilterra, gli azzurri sono chiamati ad affrontare un vero e proprio spareggio per rimanere aggrappati al sogno Mondiale. L’avversario, l’Uruguay del maestro Tabarez e delle stelle Cavani e Suarez, è di sicuro uno dei meno indicati per la truppa di Prandelli: dopo il ko con i costaricani, infatti, la Celeste si è ripresa alla grande, battendo Rooney e compagni grazie al ritorno in grande stile del Pistolero Suarez, autore di una doppietta. Lo stesso attaccante, ieri, ci ha definiti “stanchi e carenti in difesa“: parole che devono servire da stimolo e pungolo a un gruppo che può e deve dare molto di più.

Suarez

La sfida senza appello con i sudamericani verrà giocata da mister Prandelli con un modulo diverso, cercando di aumentare il peso offensivo della squadra e di velocizzare un gioco apparso piatto, apatico, senza cambi di ritmo. Con molta probabilità, quindi, spazio al 3-5-2: Immobile dovrebbe affiancare Balotelli, creando una coppia di centravanti potenzialmente devastante per forza fisica e cifra tecnica; la difesa a tre sarà quella della Juve campione d’Italia; Darmian e il recuperato De Sciglio faranno da pendolo lungo le due fasce, con Verratti, Pirlo e Marchisio a formare una linea mediana che, per tecnica e visione di gioco, ha pochi rivali al mondo, nonostante l’assenza di De Rossi per infortunio.

Verratti Italia

Dall’altro lato, tutto girerà come sempre attorno ai due fenomeni dell’attacco della Celeste: Suarez e Cavani hanno già rispedito a casa gli inglesi, e sognano di fare lo stesso con gli azzurri. Tabarez ha definito la partita di oggi “un dono del cielo”, dicendo che i suoi sono pronti a compiere un’impresa. Lo schieramento rimane il classico 4-4-2: i due fenomeni davanti, due ali offensive come Gonzalez e Rodriguez, due mastini in mezzo quali Rios e Lodeiro.

Cavani

Dal punto di vista statistico, gara in perfetto equilibrio: nove precedenti, con tre vittorie per squadra e altrettanti pareggi. La classifica del Gruppo D ci dice anche che basta un pareggio all’Italia per ottenere il pass agli ottavi di finale: l’esperienza consiglia, però, di non fare alcun tipo di calcolo, affrontando al massimo quella che, per gli azzurri, sarà una finale anticipata. Calcio d’inizio alle ore 18 (diretta tv Rai Uno), Arena Das Dunas di Natal.

Probabili formazioni:

ITALIA (3-5-2): Buffon; Bonucci, Barzagli, Chiellini; Darmian, Verratti, Pirlo, Marchisio, De Sciglio; Immobile, Balotelli. All.: Prandelli

URUGUAY (4-4-2): Muslera; Caceres, Gimenez, Godin, Pereira; Gonzalez, Rios, Lodeiro, Rodriguez; Suarez, Cavani. All.: Tabarez.

Giorgio Tosto

Comments

comments