Occhio, azzurri: stasera Uruguay-Inghilterra alle 21:00

by · June 19, 2014

Dopo la sconfitta rimediata con l’Italia nel primo appuntamento mondiale, l’Inghilterra di Roy Hodgson affronta stasera alle 21:00 l’Uruguay del “maestro” Oscar Tabarez, anch’esso sconfitto nel precedente match mondiale contro uno stupefacente Costa Rica. Appuntamento delicatissimo quello di stasera all’arena Corinthians di San Paolo, per entrambe le nazionali. Nel girone D, restare in corsa per la qualificazione agli ottavi di finale obbliga i leoni d’Inghilterra e la Celeste a conquistare i tre punti. Il pareggio condannerebbe matematicamente, (nel caso di vittoria di una delle due squadre nel match tra Italia e Costa Rica), una tra Inghilterra e Uruguay ad abbandonare anzitempo i campionati del mondo in Brasile.

Quanto alle formazioni, dovrebbe essere invariato l’assetto tattico dell’Inghilterra, con il consueto 4-2-3-1. Con tutta probabilità, Hodgson schiererà Hart tra i pali, mentre  Johnson, Jagielka, Cahill e Baines costituiranno la linea difensiva. Nella parte bassa del centrocampo spazio sarà lasciato alla fisicità di Gerrard ed Henderson, mentre più avanzati si posizioneranno Welbeck, Rooney e Sterling. Terminale offensivo sarà il bomber del Liverpool, Sturridge. In casa Uruguay, Tabarez schiererà il consueto  4-4-2, ma dovrà rinunciare a Maxi Pereira (espulso nella gara contro il Costa Rica). Al suo posto ci sarà Alvaro Pereira. Per i tifosi della Celeste, la speranza sta tutta nel ritorno del pistolero Luis Suarez , che farà coppia d’attacco con Edinson Cavani. L’affaticato Forlan dovrebbe accomodarsi in panchina.

suarez forlan

Probabili formazioni:

Uruguay (4-4-2): Muslera; Caceres, Godin, Lugano, Caceres; Stuani, Rios, Gargano, Rodriguez; Suarez, Cavani.

Inghilterra (4-2-3-1): Hart; Johnson, Jagielka, Cahill, Baines; Gerrard, Henderson; Welbeck, Rooney, Sterling; Sturridge.

Risulta molto difficile capire che tipo di match sarà; sarebbe paradossale, ma non stupefacente, che la paura la faccia da padrona, almeno nelle fasi iniziali del gioco. Scontato invece, in caso di equilibrio, che ci si giochi il tutto per tutto nel finale, sfruttando ripartenze e contropiedi vari. Entrambi gli allenatori sono consapevoli che una sconfitta sarebbe fatale e che un pareggio potrebbe condannarli ugualmente. A fronte di tale rischio, potrebbe venir fuori, un match dai due volti. Quel che è certo è che non mancherà né lo spettacolo, né l’interesse di tifosi (compresi quelli azzurri) e semplici appassionati. Appuntamento dunque stasera alle 21:00, diretta su Rai Uno.

Buon calcio a tutti voi.

Gabriele Pulvirenti

 

Comments

comments

Filed Under: News, Squadre Mondiali

Tags: ,