07 Jul

0 Comments

Chiamateli pure “I Mondiali di Twitter”

by

 

Che la Coppa del Mondo di Brasile 2014 godesse di una copertura mediatica senza precedenti, era fatto ormai appurato. In particolare però, questo mondiale sudamericano ha proposto sulla scena per la prima volta l’evidente presenza dei social network, con particolare riferimento alla piattaforma “Twitter”. Una copertura tanto ampia da contagiare qualsiasi riferimento pubblicitario e promozionale, che spesso avrete osservato rimandare a slogan preceduti dal “#”, prefisso degli ormai immancabili hashtag. Leggi ancora

Filed Under: News

06 Jul

0 Comments

Il sogno della Costa Rica si infrange su Krul: Olanda avanti

by

Le sorprese, a quanto pare, sono finite: la logica stavolta ha avuto la meglio e, come si prevedeva, il quadro delle semifinali di questo Mondiale recita BrasileGermania e Argentina-Olanda. L’esito dello scontro tra gli Orange e i sorprendenti centroamericani, però, non ha seguito il copione scontato che tutti si attendevano. Gli uomini di Van Gaal, infatti, si infrangono per tutta la partita contro il muro eretto da una Costa Rica commovente per impegno, dedizione e applicazione tattica: poi, dove non può’ il miracoloso portiere Keylor Navas, arrivano i legni della porta difesa dal calciatore del Levante. Un palo colpito da Robben, una traversa timbrata allo scadere dei supplementari da Sneijder. Già perché, dopo 90 minuti di vani assalti da parte di Van Persie e soci, neanche i 30 minuti di tempo addizionale risolvono la sfida a loro favore. Ed ecco quindi arrivare la mossa di Van Gaal: dentro Krul, portiere del Newcastle, fuori il titolare Cillessen a un minuto dalla fine. Scacco matto del futuro allenatore del Manchester United, che regala all’Olanda una semifinale da sogno contro l’Argentina di Messi, vincente oggi 1-0 sul Belgio. La reattività dell’estremo difensore olandese sarà infatti fondamentale per respingere i rigori di Ruiz e Umana: Olanda avanti, Costa Rica fuori a testa altissima.

Krul esulta

Leggi ancora

05 Jul

0 Comments

Perla di Higuain, Argentina avanti. 1-0 al Belgio

by

All’Estadio Nacional de Brasilia, il match tra Argentina e Belgio, valido per l’accesso alle semifinali dei mondiali di calcio 2014, finisce 1-0 per la nazionale di Alejandro Sabella, trascinata da uno straordinario Higuain. Sua la rete al 7° minuto di gioco che punisce i diavoli rossi di Marc Wilmots, sue le migliori giocate di un match non particolarmente esaltante.”El Pipita” ritrova il gol, mostrando al contempo una forma fisica straripante, che potrebbe essere determinate nel prossimo (o nei prossimi) appuntamento mondiale. La partita si è risolta favorevolmente per gli argentini, anche grazie ad una migliore disposizione in campo. Sabella ha schierato il suo classico 4-4-2, inserendo in difesa Basanta al posto dello squalificato Rojo, Biglia a centrocampo al posto di Gago e Lavezzi esterno sinistro al posto dell’infortunato Aguero. L’allenatore del Belgio è partito invece con il consueto 4-2-3-1, (o 4-1-4-1) con la novità Origi in attacco al posto di Lukaku e del convincente Mirallas sulla fascia sinistra al posto di Dries Mertens. Mentre le novità introdotte da Sabella hanno risposto bene sul campo, la scelta di Wilmots ha dato meno spinta offensiva e qualità al reparto offensivo belga, complice anche la cattiva serata di Eden Hazard. Leggi ancora

04 Jul

0 Comments

Il Brasile ringrazia i suoi “gemelli diversi”: 2-1 alla Colombia

by

 

La miglior difesa è l’attacco? Punti di vista ma la versione, almeno dopo Brasile-Colombia, andrà quanto meno rivisitata: i padroni di casa verdeoro procedono in semifinale ringraziando una favolosa coppia centrale difensiva, composta dall’ex rimpianta conoscenza milanista, l’insuperabile capitano Thiago Silva, e da David Luiz, capellone dal cuore smisurato e dai piedi fini. Davanti ai 65 mila del Castelao di Fortaleza, i due scrivono forse il più importante capitolo della loro carriera fino a questo momento, tra gli altri di una storia da romanzo: è quello dei quarti di finale dei Mondiali 2014, decisi da un gol a testa, per un 2-1 che significa semifinale ed euforia in un paese annichilito da straordinaria tensione sportiva, assorbita evidentemente dalla squadra. Leggi ancora

04 Jul

0 Comments

Continua la cavalcata tedesca: Francia battuta 1-0

by

Il primo match dei quarti di finale tra Francia e Germania si conclude 1-0 per la nazionale tedesca, grazie alla rete di Mats Hummels. Il difensore del Borussia Dortmund decide con un sontuoso stacco di testa il primo match tra Germania unita e Francia mai disputato, portando la propria nazionale in semifinale a questi campionati del mondo. Vittoria meritata quella dei tedeschi, contro una Francia piena di qualità e mai arrendevole. Leggi ancora

01 Jul

0 Comments

Belgio-USA 2-1: Supplementari show, diavoli rossi ai quarti

by

Nell’ultimo match della rassegna degli ottavi di finale, il Belgio ha battuto 2-1 gli Stati Uniti, dopo 120 minuti di gioco.  Gli uomini di Marc Wilmots si qualificano così ai quarti di finale, dove incontreranno l’Argentina di Lionel Messi, oggi vittoriosa per 1-0 sulla Svizzera. La nazionale belga entra  quindi tra le prime otto squadre al mondo, miglior risultato dai campionati del mondo del 1986. In quell’edizione il Belgio disputò addirittura le semifinali, chiudendo poi in quarta posizione. Gli USA allenati da Jurgen Klinsmann escono dal mondiale a testa alta, dopo aver centrato la qualificazione in un girone particolarmente difficile ed avendo tenuto testa oggi al Belgio, arrendendosi solo nell’extra-time. Trenta minuti di show mozzafiato, con tre reti segnate nello spazio di pochi minuti, con gli Stati Uniti capaci di accorciare le distanze sul 2-0 e di andare vicinissimi ad un incredibile pareggio pochi minuti più tardi. Lo spettacolo offerto nei tempi supplementari è arrivato dopo 90 minuti di dominio belga, incapace però di produrre reti. Leggi ancora

01 Jul

0 Comments

Messi-Di Maria, l’Argentina c’è: ma che fatica!

by

La regola di questo Mondiale brasiliano è stata confermata anche oggi: non esistono partite facili, dall’esito scontato e prive di sofferenza per le squadre cosiddette “favorite”. Nel calcio contemporaneo, regno della preparazione fisica e dell’organizzazione tattica, ogni forma di improvvisazione sembra essere scomparsa: e così, dopo le sofferenze patite da Brasile, Francia, Germania e Olanda, è toccato all’Argentina sudare sette camicie per avere ragione di una Svizzera coriacea e ben organizzata, magistralmente condotta in panchina dall’esperto Hitzfeld. Solamente una rete di Di Maria a due minuti dai calci di rigore, ispirata dal solito guizzo dell’immenso Messi, è riuscita a piegare le velleità rossocrociate: brividi che non sono finiti per la Seleccion dato che, un minuto dopo il vantaggio, il palo di Dzemaili ha mostrato quanto possano essere crudeli gli dei del calcio. Perdere in questo modo, così come già accaduto per Cile e Messico, fa veramente male.

Di-Maria-Argentina

Leggi ancora

01 Jul

0 Comments

L’ora di Argentina-Svizzera: non solo Messi contro Shaqiri

by

L’Arena Corinthians di San Paolo ospiterà alle 18 (ora italiana) l’attesissimo ottavo di finale del Mondiale 2014 tra Argentina e Svizzera. L’ultimo confronto fra le due nazionali risale a un’amichevole del 2012, finita 3 a 1 per gli argentini. Non è un caso che a decidere l’incontro fosse una tripletta di Leo Messi. E che il gol per gli svizzeri venisse siglato, con uno splendido sinistro sotto l’incrocio, da Xherdan Shaqiri, ventiduenne centrocampista in forza al Bayern Monaco. I due uomini simbolo di questi Mondiali per le rispettive nazionali. Leggi ancora

30 Jun

0 Comments

Germania ai quarti: l’Algeria regge fino ai supplementari

by

 

Alla fine delle ostilità di Porto Alegre, come da pronostico, ad accedere ai quarti di finale è la quotata Germania di Joachim Löw, ma quanta immane e imprevista fatica contro l’Algeria… Gli africani reggono fino ai supplementari, quando le reti si gonfiano ben tre volte, due delle quali a favore dei tedeschi: per i maghrebini una gara comunque da incorniciare, giocata con grande tenacia e personalità, tra una rocciosa fase difensiva ed una encomiabile rapidità di ripartenza. 5 minuti di applausi finali tributati dal pubblico lo dimostrano: l’ultima squadra africana abbandona i Mondiali 2014 a testa a dir poco alta al cospetto di una delle favorite per la vittoria finale. Leggi ancora

Filed Under: News

Tags: , , , , , ,

30 Jun

0 Comments

Dieci minuti di Francia show, Nigeria KO: 2-0

by

Allo stadio nazionale di Brasilia, la Francia ha superato per due reti a zero la Nigeria, centrando l’accesso ai quarti di finale. I Galletti non hanno brillato durante l’intero match, salendo in cattedra soltanto negli ultimi venticinque minuti di gioco. La Nigeria ha giocato un’ottima partita, ma si è dovuta arrendere, nella parte finale del match, ad una Francia sempre più determinata a chiudere la pratica nei novanta minuti regolamentari. A sbloccare il risultato a dieci minuti dalla fine è stato il gioiello della Juventus, Paul Pogba, abile a sfruttare una goffa uscita su calcio d’angolo del portiere nigeriano Eneyama. Nel recupero invece Griezmann va incontro al cross basso proveniente dalla fascia destra e anticipa Yobo, la cui sfortunata deviazione fissa il risultato finale sul 2-0 in favore della Francia. Leggi ancora